I Mercatini di Natale

A volte si chiamano Mercatini dell'Avvento, altre volte Mercatini di Gesù Bambino (Christkindlmärkte) o semplicemente Mercatini di Natale– tutti si svolgono nel periodo dell'Avvento ovvero nelle settimane che precedono il 24 dicembre e che contribuiscono a diffondere l'atmosfera di Natale.

 

Nei numerosi negozietti al'aperto ci sono piccoli oggetti in vendita e questi cambiano a seconda del tipo di mercato; si può trovare, ad esempio, bigiotteria artigianale, pezzi di design, articoli di cancelleria decorati in modo artistico oppure articoli di maglieria, come cappelli, calze o pantofole. Quasi sempre ci sono decorazioni natalizie, dolci di Natale o altre prelibatezze, come miele, marmellate, speck, liquori, grappe e vini. 

Di sicuro non mancano le idee per fare un regalo di Natale in più!

 

Un poco di ebbrezza arriva di sicuro dopo qualche bicchiere di glühwein, punsch o grog ...ma chi preferisce non perdere il controllo e comunque non morire di freddo, potrà trovare da bere una variante non alcolica, il cosiddetto  „Kinderpunsch“, il punch per bambini. 

 

Per i più piccoli il divertimento non manca: ci sono le giostre, i trenini dell'Avvento, lo spazio per andare sui pony, il presepe con gli animali e (non meno importanti!) gli spiedini di cioccolata. A volte, in certi mercatini, si trovano anche angoli dedicati a delle piccole piste di pattinaggio sul ghiaccio.   

 

 Alcuni mercatini hanno una struttura architettonica moderna, come ad esempio il Mercato nel Wiener Museumsquartier, dove si può bere il glühwein dentro delle particolari cuccette a forma di cubo. 

Altri invece sono fatti da chioschi tradizionali, col tetto a punta oppure utilizzano semplicemente il fascino del paesaggio circostante, come i Mercatini sul lago Wolfgangsee, nella regione di Salisburgo.

 

Un panorama interessante dei Mercati dell'Avvento in Austria è disponibile a questo link

 

Altre indicazioni interessanti, le p otete trovare a questo link.

 

C'è da dire però che a volte l'offerta dei Mercatini di Natale non incontra proprio il gusto dei visitatori, come si può ascoltare in questo Podcast :-) 

© Testo di Susi Hartmann (tradotto da Eva Romoli)